IL CONTRATTO

DI AREA UMIDA

IL CONTRATTO

DI AREA UMIDA

COS'é?

Il contratto di area umida è uno strumento volontario di programmazione strategica e negoziata su base partecipativa, che costituisce una declinazione nei territori interessati dalla presenza di aree umide (lagune, paludi, stagni, torbiere, ecc.) dei più diffusi “contratti di fiume” – come riconosciuti a livello nazionale (art. 68bis del D.Lgs 152/2006) e regionale (D.G.R.V. 1938/2015). 

Questa pratica è stata recentemente testata sulla laguna di Caorle da parte della Regione Veneto nell’ambito del progetto Interreg Med WetNet:​ scopri di più riguardo a questa esperienza. Tale percorso di governance si configura come occasione per supportare le politiche locali in una logica di maggiore integrazione, per ottimizzare gli investimenti pubblici e privati in modo sinergico e collaborativo e per attrarre nuove risorse funzionali ad una migliore gestione ambientale e socio-economica del sistema lagunare e dei territori a questo connessi. 

PERCHé?

Le finalità principali dell’esperienza sono quelle di garantire un maggiore coordinamento tra i diversi livelli di pianificazione delle aree umide, di accrescere la consapevolezza negli attori locali e territoriali circa l’importanza della cura nella gestione ad uso plurimo degli ecosistemi lagunari e di innescare buone pratiche di gestione ambientale e di sviluppo locale capaci di  sostenere i sistemi locali (turismo, produzione, tempo libero, ecc.) coinvolgendo soggetti istituzionali e non istituzionali. Tali finalità si concretizzeranno nella definizione di un Programma di Azione - di breve termine (3-5 anni) e condiviso tra i settori pubblico e privato interessati - per la gestione integrata della Laguna Nord di Venezia. 

COME?

Il percorso che porterà alla sottoscrizione del Contratto di Area Umida si articolerà in incontri territoriali e tematici ai quali potranno partecipare tutti i soggetti interessati. La partecipazione attiva al percorso di governance è aperta a tutti i soggetti in forma organizzata, pubblici e privati, a vario titolo interessati ai temi ambientali, idraulici e di sviluppo locale connessi alla gestione della Laguna Nord di Venezia. I singoli cittadini possono prendere parte al processo per essere informati e per condividere istanze e proposte. ​

Il percorso partecipato si svolge nell’arco di 12-18 mesi e la sottoscrizione del Contratto di Area Umida che ne scaturirà è prevista entro l'inizio del 2021.

COME ADERIRE

Chiunque può aderire al contratto di laguna aderendo agli obiettivi contenuti nel Protocollo di Intesa e compilando il modulo on-line.